Digital Marketing Gennaio 31, 2024

SEA: come funziona la pubblicità sui motori di ricerca

Ti sei mai chiesto perché, a parità di qualità del servizio e magari anche della presenza online, alcune aziende ottengono risultati infinitamente migliori rispetto ad altre? Potrebbe essere questione di SEA! Il SEA (Search Engine Advertising) si è ormai affermato come disciplina o branca del marketing a sé, uno degli elementi centrali di qualsiasi promozione online, in quanto consente alle aziende di intercettare il proprio pubblico di riferimento proprio laddove più spesso lo si trova: sui motori di ricerca come Google. Investire in campagne SEA efficaci, gestendole nel modo corretto, può dare un contributo decisivo al raggiungimento degli obiettivi di business online di un’impresa. 

Moltiplica le tue vendite ora!

Iscriviti alla newsletter e ricevi il mastery marketing con le nostre idee pronte all'uso per il tuo brand!

    Cos’è il SEA e come funziona

    Il SEA consiste nella creazione e gestione di campagne a pagamento sui motori di ricerca, dove si paga esclusivamente nel momento in cui un utente clicca sul proprio annuncio. Il risultato possiamo verificarlo a ogni ricerca su Google: accanto ai risultati organici, scopriamo infatti che vengono visualizzati anche degli annunci sponsorizzati. Questi ultimi, grazie all’acquisto tramite asta di parole chiave rilevanti, sono posizionati strategicamente per massimizzare visibilità e clic. Gli annunci compaiono nella SERP (pagina dei risultati di ricerca), solitamente nella parte superiore e laterale, contrassegnati dalla dicitura “Annuncio”. Il posizionamento dipende dall’offerta fatta per la parola chiave e dallo score di qualità dell’annuncio stesso. Questa, ovviamente, è una definizione a grandi linee: i meccanismi che definiscono il costo di una certa parola chiave e la classificazione della qualità dell’annuncio sono molto complessi, ma ti interessano esclusivamente se devi ottimizzare numerosi annunci con una spesa notevole.

    I vantaggi del SEA 

    Il SEA presenta diversi vantaggi che lo rendono uno strumento prezioso e, oggi più che mai, indispensabile per il marketing digitale. Innanzitutto, consente di raggiungere il proprio pubblico nel momento del bisogno: quando un utente effettua una ricerca sta manifestando un’esigenza immediata, quindi il SEA permette di intercettare la domanda nell’istante stesso in cui emerge. Per esempio, se un utente ricerca “negozi di ferramenta a Milano”, possiamo ragionevolmente dedurre che ne stia cercando uno proprio in quel momento. Di conseguenza, l’esercizio commerciale che si manifesta nella SERP l’annuncio giusto avrà concrete possibilità di una conversione immediata. In secondo luogo, i dati forniti dai motori di ricerca consentono di analizzare nel dettaglio le performance delle campagne e ottimizzarle di conseguenza, garantendo misurabilità e possibilità di miglioramento continuo. Infine, la presenza costante tramite annunci efficaci migliora percezione e notorietà del brand, aumentandone la brand awareness.

    Come creare una campagna SEA di successo

    Per creare una campagna SEA vincente è necessario seguire alcune best practice consolidate. Innanzitutto, è fondamentale condurre ricerche keyword approfondite per identificare i termini più cercati dagli utenti, ma anche trovare un giusto equilibrio fra popolarità del termine e livello di competizione, così da massimizzare visibilità e investimento. Se, per esempio, cercassimo di aggiudicarci un posto di preminenza sulla chiave di ricerca “abbigliamento sportivo”, i costi rischierebbero di essere molto alti, rispetto a una difficoltà di targettizzare correttamente e finiremmo quindi a spendere molto, rischiando di finire sugli schermi dei clienti sbagliati. Un termine come meno ricerche come, per esempio, “scarpini da calcio” potrebbe aiutarci ad arrivare solo ai clienti che necessitano di quel particolare prodotto, con costi più contenuti. Bisogna poi creare annunci accattivanti che enfatizzino i benefici offerti e includano le parole chiave, in modo da catturare l’attenzione. È essenziale definire un budget giornaliero congruo alle proprie possibilità e utilizzare gli strumenti offerti dai motori di ricerca per impostare un costo per clic massimo accettabile. Segmentare il pubblico per località, interessi e comportamento di navigazione consente, compatibilmente con le impostazioni sulla privacy, di raggiungere il target desiderato ed evitare sprechi. Infine, monitorare e ottimizzare continuamente le campagne sulla base dei dati è cruciale per migliorarne nel tempo le performance.

    Conclusioni

    Il SEA è uno strumento prezioso per emergere tra i risultati di ricerca su Google e raggiungere nuovi potenziali clienti interessati ai propri prodotti o servizi. Tuttavia, per ottenere il massimo dalle campagne è necessario affidarsi a professionisti qualificati, che sappiano come impostare e gestire le campagne in modo strategico – onde evitare di investire in modo avventato, con un occhio al ROI. Il monitoraggio continuo e l’ottimizzazione basata sui dati sono essenziali per incrementare le performance nel tempo. Investire in una campagna SEA gestita da esperti del settore può dare un contributo decisivo al raggiungimento degli obiettivi di business online della tua azienda!

    Fai decollare il tuo business! 🚀

    Iscriviti alla newsletter

      Post correlati
      Email marketing multifunnel: il segreto della personalizzazione
      Digital Marketing
      Febbraio 14, 2024
      Email marketing multifunnel: il segreto della personalizzazione
      Quante newsletter leggi ogni settimana e quante ne cestini senza aprirle? Quanto spesso ti capita di “ripulire” la tua casella,…
      Leggi tutto
      Marketing BTL: quando si parla direttamente al “cuore” del pubblico
      Digital Marketing Retail Marketing
      Febbraio 7, 2024
      Marketing BTL: quando si parla direttamente al “cuore” del pubblico
      Una strategia di marketing, con pochissime eccezioni, si articolerà sempre sulla tensione fra due estremi: messaggi di massa e messaggi…
      Leggi tutto
      Vintage Marketing e Retromarketing: l’indimenticabile seduzione della nostalgia
      Digital Marketing Marketing non Convenzionale Retail Marketing
      Novembre 27, 2023
      Vintage Marketing e Retromarketing: l’indimenticabile seduzione della nostalgia
      Chi può resistere al fascino delle vecchie pubblicità, delle canzoni che ci riportano a momenti passati della nostra vita, o…
      Leggi tutto