Digital Marketing Marzo 27, 2023

Come sono cambiati i nostri comportamenti online? Un’indagine ce lo racconta

Tutti noi siamo stati testimoni dei cambiamenti nelle nostre abitudini online che si sono verificati con le nuove tecnologie. Le prime piattaforme di social media, come Facebook e Twitter, esistono già da un po’ di tempo, ma possono essere considerate l’inizio di un grande cambiamento nelle nostre vite. Questi strumenti si sono evoluti e grazie ad essi siamo costantemente connessi gli uni agli altri e aggiornati su ciò che accade. Ci siamo abituati a condividere i nostri pensieri e le nostre opinioni sul web, a vivere in un mondo in cui la privacy è quasi inesistente. Il fatto che tutte le informazioni siano condivise istantaneamente ha stravolto anche il nostro rapporto con il linguaggio. Ogni anno, We Are Social stila un rapporto sulle tendenze dei comportamenti online e quello dell’anno da poco trascorso è molto interessante, perché ci rivela la direzione dei cambiamenti nel nostro modo di interagire con le piattaforme e in contenuti su internet.

Digital 2023: quello che c’è da sapere

Il rapporto Digital 2023 di We are Social è uno sguardo completo su come Internet, le piattaforme mobile e i social siano cambiati nell’ultimo anno. Analizza le tendenze e le abitudini degli utenti in materia di social media, giochi, consumo di contenuti, commercio mobile e altro ancora. Un anno fa eravamo nel pieno dei lockdown legati alla pandemia, un periodo in cui i social media e le tendenze digitali si sono evoluti a un ritmo talmente elevato da farci quasi dimenticare il periodo precedente e portare molti a speculare sulla loro presenza eccessiva nelle nostre vite.

Contattaci per il tuo Piano Media

 

Le nostre vite digitali post-pandemia: l’uso di internet cresce, ma più lentamente di prima

Negli ultimi dodici mesi, però, i comportamenti digitali del mondo hanno mostrato alcuni dei cambiamenti più profondi che abbiamo visto negli ultimi anni. Le ultime ricerche rivelano che questi comportamenti si stanno evolvendo anche in modi inaspettati. Internet sta raggiungendo la maturità, ma in molte parti del mondo questo significa che è arrivato il momento di rallentare. Il numero di utenti di Internet in tutto il mondo è cresciuto, ma la crescita percentuale è rallentata ad appena il 2% negli ultimi due anni. Questo dato è in parte prevedibile se si considera che solo nove Paesi al mondo hanno ormai un tasso di adozione di Internet inferiore al 20%, che in 61 Paesi almeno la metà della popolazione è connessa, mentre in 55 Paesi il tasso di penetrazione delle connessioni a Internet è del 90% (di questi 8 raggiungono il 99%).

Il quadro globale mostra chiaramente che stiamo passando da una fase di crescita a una in cui lo stato costante di connessione sta diventando la norma.

Per quanto riguarda i dispositivi più utilizzati per connettersi alla rete, come altri studi sul pubblico digitale totale, questo rapporto continua a segnare il progressivo spostamento verso il mobile. Attualmente il 68% della popolazione mondiale – oltre il 3% in più rispetto allo scorso anno, per un totale di 5,44 miliardi di persone – dispone di un dispositivo mobile connesso a Internet, in genere un telefono o uno smartphone.

I nostri comportamenti online: quanto e perché utilizziamo internet?

Nel 2022, dopo un boom senza precedenti, gli utenti di internet hanno trascorso in media 6 ore e 37 minuti al giorno online. Si tratta di circa 20 minuti in meno rispetto all’anno precedente e si stima che il calo sia dovuto alla fine dei lockdown e al conseguente ritorno di molte attività in presenza.

A livello globale, la ragione più popolare per connettersi a Internet continua a essere quella di informarsi (57%), seguita dal rimanere in contatto con familiari, amici e conoscenti (54%), dall’essere aggiornati su fatti e notizie del giorno (51%) e dal guardare video (50%). Se Internet ci ha dato il dono dell’accesso istantaneo a enormi quantità di informazioni, ha anche cambiato il modo in cui interagiamo gli uni con gli altri. Le persone sono ora in grado di connettersi istantaneamente con chiunque nel mondo attraverso siti di social media come Facebook e Twitter, o forum e chat room, che hanno aperto un mondo di comunicazione completamente nuovo.

Anche il modo in cui le persone fanno acquisti online è cambiato. Il numero totale di acquirenti digitali in tutto il mondo ha raggiunto i 4,11 miliardi con una spesa media di 870 Dollari l’anno. Tuttavia, queste cifre sono in calo rispetto all’anno scorso, almeno in termini di spesa media pro capite e di spesa totale globale, a conferma del fatto che l’eCommerce è tornato ai tassi di crescita pre-COVID.

Le aziende alle prese con la promozione digitale

Negli ultimi anni, l’importanza della promozione digitale e dei social media per le aziende è aumentata in modo esponenziale, e questo si riflette negli investimenti sempre crescenti da parte delle stesse. Infatti, molte aziende stanno spostando i loro budget pubblicitari da canali tradizionali, come la televisione e la stampa, a quelli digitali, come Google Ads e Facebook Ads, ma sempre più spesso anche in investimenti in campagne dedicate su TikTok e Instagram. Questo perché il mondo digitale offre una serie di vantaggi, tra cui la possibilità di raggiungere un pubblico più ampio e specifico, di misurare in modo preciso il ROI e di adattare rapidamente la strategia in base ai risultati ottenuti. Inoltre, la pandemia ha accelerato questa tendenza, poiché molte attività si sono spostate online per garantire la continuità del proprio business. In sintesi, gli investimenti in promozione digitale e sui social media sono destinati a crescere anche in futuro, poiché rappresentano uno strumento fondamentale per raggiungere i clienti dove si trovano: online.

Conclusioni: come cambiano e come cambieranno i nostri comportamenti online?

In un mondo sempre più connesso e digitale, i trend e le innovazioni tecnologiche cambiano rapidamente, e i marketer devono essere pronti ad adeguarsi per rimanere al passo con i loro clienti. Monitorare le tendenze digitali e dei social media non solo aiuta a creare contenuti più pertinenti e rilevanti, ma consente anche di cogliere le opportunità di mercato prima dei concorrenti. In definitiva, tenere d’occhio le tendenze è un elemento fondamentale per il successo di qualsiasi strategia di marketing moderna.

Contattaci per il tuo Piano Media

Iscriviti alla newsletter

    Post correlati
    L’evoluzione della SEO: cosa è cambiato e cosa cambierà
    Digital Marketing
    Aprile 3, 2024
    L’evoluzione della SEO: cosa è cambiato e cosa cambierà
    La SEO, una volta era relativamente semplice: l’algoritmo lavorava soprattutto sulle parole chiave, per aiutare gli utenti a trovare ciò…
    Leggi tutto
    Email marketing multifunnel: il segreto della personalizzazione
    Digital Marketing
    Febbraio 14, 2024
    Email marketing multifunnel: il segreto della personalizzazione
    Quante newsletter leggi ogni settimana e quante ne cestini senza aprirle? Quanto spesso ti capita di “ripulire” la tua casella,…
    Leggi tutto
    Marketing BTL: quando si parla direttamente al “cuore” del pubblico
    Digital Marketing Retail Marketing
    Febbraio 7, 2024
    Marketing BTL: quando si parla direttamente al “cuore” del pubblico
    Una strategia di marketing, con pochissime eccezioni, si articolerà sempre sulla tensione fra due estremi: messaggi di massa e messaggi…
    Leggi tutto