/ Happy hour marketing / Come sopravvivere ai cambi di strategia di marketing nel 2022.

Come sopravvivere ai cambi di strategia di marketing nel 2022.

Alzi la mano chi ha rivisto almeno 2 volte tutta la strategia di marketing per il 2022.

Se  sei fra questo gruppo di diligenti, non preoccuparti: sei in ottima compagnia. Molte PMI hanno dovuto correggere la rotta talmente tante volte negli ultimi due anni che stare al passo con la tabella di marcia trimestre per trimestre si è rivelata un’impresa quasi impossibile.

Niente paura: sei ancora in tempo per mettere nero su bianco le tue priorità e decidere come investire il tuo budget per quest’anno.

Da dove iniziare?

Come sempre nel marketing, dalle domande giuste e da obiettivi gestibili.

 

Va da sé che ogni azienda ha le sue necessità specifiche, ma per fare programmi per il futuro, la prima domanda da porsi è

“cosa ha funzionato nel passato?”

Per questo è importante avere un quadro chiaro della crescita della tua azienda nel 2021.

  • Se il trend che hai seguito ti soddisfa, può essere che la tua strategia sia vincente e quindi ti basti replicarla con minimi cambiamenti
  • Ma se ambisci a percentuali di crescita maggiori, è il caso di iniziare a pensare ai canali di promozione che ti hanno portato i risultati migliori nell’anno appena trascorso.

 

Una distinzione importante: MQL e SQL

Questa è una delle tante distinzioni che si possono fare fra i diversi tipi di canali di marketing, ma io la trovo particolarmente utile, perché ti permette di individuare immediatamente il tipo di beneficio che ogni attività potrà portare alla tua azienda.

Questi due acronimi stanno rispettivamente per “marketing qualified leads” e “sales qualified leads”.

  • Le MQL sono i contatti che si ottengono con tutte quelle attività di promozione e marketing che ti aiutano a costruire la credibilità dell’azienda e del brand sul lungo periodo, dal rafforzamento della SEO del tuo sito alla partecipazione a panel ed eventi dell’industria di riferimento ai post di utilità generale sul tuo blog. Queste persone sono interessate a conoscere il tuo brand, perché hanno visto contenuti per loro rilevanti e hanno cercato un contatto, magari compilando un form o prendendo un appuntamento per ricevere informazioni.
  • Le SQL sono invece le lead derivate da azioni promozionali centrate unicamente sulle vendite, come i google ads, il content marketing incentrato su CTA precise volte alla vendita e così via. Il loro effetto è quello di dare un boost alle vendite nel breve e brevissimo termine. Entrambe queste componenti sono essenziali all’interno di una buona strategia di marketing, ma è indispensabile capire in che misura devono essere presenti e che percentuale del budget investire in ognuna. Queste lead hanno invece individuato la necessità di lavorare con la tua azienda, hanno l’autorità e il potere decisionale per scegliere di farlo e dispongono budget necessario per acquistare il tuo prodotto/servizio.

Tieni sempre d’occhio il mercato e la competizione

 

I tempi cambiano, quindi le strategie non possono rimanere immutate. Per questo è importante avere sempre un quadro chiaro di quello che ci succede attorno. In che modo la tua industria è cambiata, in questi due anni di crisi? Il tuo settore è stato colpito dalle restrizioni? L’industria intera ha dovuto adattarsi a nuove necessità? I trend di sostenibilità hanno reso comuni alcune pratiche o ne hanno fatte sparire altre? Il quadro normativo è cambiato negli ultimi due anni? E, soprattutto, che cambiamenti hanno apportato i tuoi competitor – soprattutto quelli di maggior successo – alla loro strategia? Occhio però a non guardare solo ai giganti del settore, ma anche e soprattutto a chi parte da una fetta di mercato ridotta e cresce rapidamente. Quali sono i brand che stanno crescendo più velocemente nel tuo settore? Anche se il loro volume d’affari è ancora minimo, se le percentuali di crescita sono superiori alle tue e alla media è il caso di tenerli d’occhio. Chi sono? Cosa li distingue? Cosa fanno di diverso dagli altri?

 

Ascolta i tuoi clienti!

 

 

 

Foto di Magda Ehlers da Pexels