Marketing non Convenzionale Febbraio 13, 2023

Casio, Twingo, Elizabeth Arden: è un momento d’oro per il real time marketing

Se poteste convincere una celebrità a pronunciare il nome del vostro marchio in una nuova canzone, non lo vorreste? Dipende: Casio e Renault, per esempio, non hanno reagito benissimo, almeno all’inizio, alla menzione ricevuta nell’ormai celebre singolo di Shakira.

Un Casio è per sempre

Il testo del brano della pop star colombiana è chiaramente rivolto al suo ex fidanzato, Gerard Piqué, accusato di aver “scambiato una Ferrari (Shakira) con una Twingo (la sua attuale fidanzata Clara Chia Marti)”. Il testo fa riferimento a questo cambiamento in modo poco lusinghiero, dicendo anche che Piqué “ha scambiato un Rolex con un Casio”.
In base al caro vecchio principio per cui la pubblicità negativa non esiste, entrambi i brand hanno saputo capitalizzare sulle menzioni ricevute, ribattendo in modo spiritoso e divertente e sfruttando al massimo l’altissimo potenziale per la continua creazione di meme che l’intera vicenda porta con sé.

Più clienti in negozio? Contattaci.

Per esempio, la nota marca di orologi ha risposto in un tweet che un Casio (a differenza della relazione di Shakira, evidentemente) dura per sempre. Naturalmente, l’azienda non si è fatta sfuggire l’occasione di inviare degli orologi in omaggio a Piqué e potrebbero perfino profilarsi accordi promozionali fra le due parti.
Oltre alle repliche ufficiali, anche molti account fake sono stati usati per creare risposte divertenti alla cantante, incluso un TikToker che ha creato un intero rap nel quale Casio si difende dall’ingiustificato attacco. Pur prendendo ufficialmente le distanze dagli account falsi, Casio ha comunque goduto di un’ondata di pubblicità inaspettata e gratuita, in gran parte determinata dall’UGC.

Anche Renault non si è fatta attendere e ha pubblicato la foto di una Twingo con sulla fiancata il numero 22 (l’età di Clara Chia Marti) e la didascalia “per un tipo come te” (quello che Shakira non sarebbe, nel testo della canzone). Nella scelta degli hashtag il brand si è spinto anche oltre aggiungendo che la Twingo è un’auto “giovane”.

La pubblicità che Elizabeth Arden NON aveva chiesto

Ancora più delicata è stata la vicenda del brand Elizabeth Arden, che è stata menzionata nel libro autobiografico del Principe Harry in modo ancora più imbarazzante e… intimo. Se per il principe ribelle questa scelta è stata quantomeno discutibile (dal momento che ha parlato del fatto che il profumo della crema gli ricordava sua madre, la Lady D, mentre se la spalmava su una parte del corpo normalmente non associata all’acido ialuronico), il brand ha reagito con grande eleganza. In un tweet che faceva riferimento ai benefici del proprio prodotto in particolare nei mesi più freddi, l’account dell’azienda ha fatto un riferimento veramente discreto al polverone alzatosi intorno alle dichiarazioni del giovane Windsor.

Vuoi fare real time marketing? Non dimenticare mai l’umorismo!

Tutti questi esempi di real time marketing mostrano come questa tecnica sia estremamente efficace per coinvolgere il pubblico. Inoltre, può essere un modo divertente per i marchi di interagire con i propri clienti. Tuttavia, c’è una linea sottile tra il divertimento e l’offesa; se non la si segue correttamente, si rischiano veri e propri disastri sui social media. In tutti e tre i casi, questi brand hanno fatto scelte da manuale, riuscendo a gestire le proprie campagne in tempo reale con eleganza, sobrietà e un pizzico di umorismo adatto alla situazione.

Più clienti in negozio? Contattaci.

Iscriviti alla newsletter

    Post correlati
    Co-branding: perché è un’ottima strategia
    Marketing non Convenzionale
    Maggio 22, 2024
    Co-branding: perché è un’ottima strategia
    Il co-branding rappresenta un esempio di “simbiosi competitiva” che ha in parte rivoluzionato il mercato. Questa strategia può sembrare apparentemente…
    Leggi tutto
    Costruire un brand partendo da zero 
    Marketing non Convenzionale
    Marzo 20, 2024
    Costruire un brand partendo da zero 
    Eccoci qui, all’alba di una nuova avventura: costruire un brand partendo da zero. Ma come si fa? Di sicuro non…
    Leggi tutto
    Brand goodwill: che cos’è, perché è importante e come si costruisce
    Marketing non Convenzionale
    Marzo 6, 2024
    Brand goodwill: che cos’è, perché è importante e come si costruisce
    “Non tutto ciò che conta può essere contato”. Questa frase è normalmente attribuita al grande Albert Einstein, ma di chiunque…
    Leggi tutto